Pasted Graphic
Liana Mosca
violino-viola-viola d'amore

Studi
Italoamericana nata a Zurigo, inizia lo studio del violino con Lee Robert Mosca presso il “Suzuki Talent Center” di Torino e si diploma nel 1988 al Conservatorio di Milano sotto la guida di Osvaldo Scilla. Nel 1993 ottiene il Konzert-Diplome alla Musik Akademie der Stadt Basel perfezionandosi con Heinzhein Schneeberger. Dal 1987 in poi, vince diversi concorsi nazionali ed entra nella Gustav Mahler Jugendorchester e nella Youth Orchestra of United Europe, dirette da Claudio Abbado.
Nel 2001 consegue il Diploma di Kammermusik presso il Conservatorio di Vienna, come allieva dell'Altenberg Trio.
Da marzo 2012 segue un corso di Erhu presso il Conservatorio di Shanghai, sotto la guida del Maestro Ru Yi.

Attività musicale
Nel 1993 è membro della Deutche Kammerakademie diretta da Johannes Goritzky e dal 1998 inizia una intensa collaborazione con l’Ensemble di musica antica “Il Giardino Armonico” diretto da Giovanni Antonini. Attività che continua con passione tutt'oggi. Ha partecipato a vari progetti con Swiss Baroque Soloists, Academia Montis Regalis, Accademia del Santo Spirito, Kammerorchesterbasel, Arion Consort, Ensemble Baroque de Limoges ed in qualità di primo violino, presso l'Orchestra 1813 del Teatro di Como, Milano Classica, Accademia dei Solinghi, Collegio musicale italiano, I Musici Estensi ed Academia 1750.
Dal 2010 collabora con il neonato Ensemble Cappella Gabetta e con l' Ensemble Claudiana diretto da Luca Pianca, prendendo parte all'esecuzione integrale delle cantate di J.S.Bach presso la Wienerkonzerthaus.

Ricerca
É impegnata in un progetto di ricerca sull’evoluzione della Sonata per fortepiano e violino tra il 1750 al 1810, ideato dal musicologo Hervé Audéon insieme a Pierre Goy e Nicole Hostettler, nell'ambito dei corsi di formazione della Fondazione Royaumont.
La ricerca punta sulla riscoperta delle stampe antiche, che si trovano nella biblioteca Francois Lang all'interno dell'Abbazia di Royaumont e in parte provenienti anche dalla Bibliothèque national de France (BnF). Il loro studio vuole far luce sulle trasformazioni avvenute in tale periodo storico; trasformazioni che porteranno, dalla sonata per pianoforte con accompagnamento di violino “ad libitum”, alle sonate con accompagnamento di violino “obbligato”, alla Sonata per violino e pianoforte, cosi come la conosciamo oggi.

Attività cameristica e Discografia Tra le attività cameristiche in varie formazioni, ha collaborato con il quartetto“Concert sans Orchestre”, dedito alla riscoperta del repertorio classico-sinfonico trascritto per fortepiano, flauto, violino e violoncello; l' Ensemble 1813, quartetto d'archi piu fortepiano, che propone repertori con musiche del periodo romantico su strumenti originali.
Nel 2008-9 ha inciso con l' “Ensemble Baroque de Limoges” musiche dell'ottocento francese di J.F.Bohely per sestetto d'archi e musiche scritte da J.Haydn per il re Filippo di Napoli, per due lire organizzate, due viole, due oboi, due corsi, e basso.
Successivamente anche musiche di Albrechtsberger in formazione di trio con viola d'amore, flauto e contrabbasso e di doppio quartetto in collaborazione con il quartetto Mosaique. Per la casa discografica italiana Stradivarius , ha inciso le Sonate e Triosonate di G.Pugnani e recentemente (marzo 2012) le Sonate per violino op.4 di F.S.Geminiani (vol 1).
Ha inoltre inciso per Decca, Naïve, Lyrinx.
Discografia per il 2013 : sono in prossima uscita musiche di Chopin su strumenti originali, con l'Ensemble 1813 ; il Vol 2 delle Sonate per violino op 4 di F.S.Geminiani e musiche di J.S.Bach.
con il Trio “Il furibondo”.

Attività didattica
Dal 1996 al 2003 ha insegnato presso la Scuola Suzuki di Ginevra.
Attualmente svolge attività didattica per l'associazione “Musica e Arte” di Palazzo Marini di Borgofranco e presso l'Accademia Suzuki di Torino. E' Teacher Trainer presso l'Istituto Suzuki Italiano, dove tiene corsi annuali di formazione per gli insegnanti che si vogliono avvicinare alla didattica Suzuki.

Altre attività Si occupa insieme ai violoncellisti Antonio Mosca e Daniele Bovo, del Festival Musicale della Via Francigena, che raggruppa 12 comuni del canavese. Si svolge nei mesi estivi. In collaborazione con Nella Caffaratti ha pubblicato per “Musica Practica” il libricino “Il primo libro delle Scale” per i bambini che studiano con il metodo Suzuki.